BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Italia declassata a BBB+: rischi. Cosa cambia.

S&P declassa l’Italia: la situazione



Inizia una settimana cruciale per il nostro Paese che affronta per la prima volta il giudizio dei mercati dopo i downgrading di Standard & Poor. Secondo la cancelliera tedesca, Angela Merkel, l'Italia riuscirà a convincere le piazze finanziarie della sua affidabilità.

Intanto, il declassamento Bbb+ stabilito dall'agenzia americana di S&P per il debito sovrano italiano si avranno inevitabilmente conseguenze negative sul sistema finanziario italiano, dal costo della liquidità per le banche, al debito pubblico, al costo di beni e servizi a imprese e famiglie.

Gli effetti sul debito pubblico, i suoi tassi di interesse e le aste del Tesoro dipenderanno molto dalla reazione degli investitori. Il declassamento di S&p, che tecnicamente si chiama sub investment grade, non sembra al momento aver provocato particolari reazioni da parte degli investitori, sia perché solitamente i fondi comuni di investimento e gli altri investitori istituzionali non investono in titoli, siano pubblici o privati, posizionati dalle agenzie sotto l'investment grade; sia perché alcuni investitori. per statuto, non possono comprare titoli che non abbiano rating A.

Il declassamento dell'Italia comporterà sicuramente però il declassamento delle sue amministrazioni locali e delle aziende private connesse con il paese, ma dovrebbero essere le banche a pagare il conto più salato del giudizio di S&p, perché porterà interessi più cari per le obbligazioni sul mercato e perché, a corto di liquidità, metterebbe in crisi tutte le attività.

Ma la cancelliera tedesca Merkel smorza i toni sul downgrade annunciato venerdì 13 da S&Poor's che ha tagliato, in un colpo solo, il giudizio sulla capacità di ripagare il debito di nove Paesi dell'Ue e secondo Jp Morgan dal 1998 non esiste in realtà alcun rischio concreto per i Paesi che hanno perso la Tripla A.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il