BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti personali 2012: migliori offerte per lavoratori a tempo indeterminato. Confronto Gennaio

Il miglior prestito da scegliere: le offerte



Nel 2011 sono diminuite le richieste dei prestiti personali che, nonostante la necessità di liquidità da parte delle famiglie italiane, suscitano dubbi e timori soprattutto per i tassi applicati che potrebbero pesare come scure sui clienti.

Lo stesso John Dalli, commissario UE per i consumatori, ha spiegato che “Quando si chiede un credito, può succedere che alla fine costi più di quanto preventivato inizialmente, a causa dell’imprecisione o addirittura delle mancanza di informazioni importanti da fornire prima di stipulare il contratto”.

E punta l’attenzione sui problemi più diffusi, dalla carenza di informazioni essenziali come il tasso annuo effettivo nella pubblicità (46% dei siti presi in esame), all’omissione volontaria di dati fondamentali (43%), alla presentazione fuorviante dei costi e nessun obbligo di un’assicurazione aggiuntiva (20%).

Ma la necessità di questo periodo di crisi spinge in molti, comunque, a chiedere prestiti personali. Prendendo il caso di un dipendente con contratto a tempo indeterminato che richiede un prestito di 12.000 euro della durata di quattro anni, tra le migliori offerte di gennaio 2012 dedicate, spicca quella di del Banco Popolare di Milano, che eroga un importo di 14.711 euro, con una rata di 304,6, un tan del 10,05% e un taeg del 10,77%.

A seguire troviamo la proposta Multiplo di Intesa Sanpaolo, che eroga un imposto di 14.718 euro, con una rata di 303,5 euro, un tan del 9,85% e un taeg del 10.89%; c'è poi Creditopplà Unico Tasso Fisso di Ubi Banca, che prevede un importo di 14.816 euro, una rata di 304,3 euro, un tan del 9,99% e un taeg dell'11,34%.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti GENNAIO 2017. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il