Prestiti: offerte 2012 banche. Migliori a confronto

Andamento dei prestiti personali: quanto costano effettivamente



Calano le richieste dei prestiti personali nello scorso anno e, nonostante la necessità di liquidità da parte delle famiglie italiane, vengono sempre meno richiesti soprattutto per i tassi applicati che potrebbero pesare come scure sui clienti. I tassi, infatti, sono saliti alle stelle e, per esempio, per avere 15 mila euro da restituire in 75 mesi, una famiglia può arrivare a spendere fino a 6.155 euro fra interessi, commissioni e assicurazione, che in pratica sono 751 euro in più rispetto a quattro mesi fa.

Il risultato emerge dall’analisi dei costi dei prestiti personali di CorrierEconomia. All’ottobre scorso era di 504,3 miliardi l’ammontare dei prestiti concessi dalle banche alle famiglie consumatrici, poco di più rispetto ai 499 miliardi di luglio, lontano dai 413 ai 475 miliardi che si ebbe nel maggio-luglio 2010. Massimo Macchitella, responsabile marketing famiglie di Unicredit, ha spiegato che i finanziamenti vengono ancora erogati ma il costo dell’approvvigionamento di liquidità per le banche è ancora molto elevato e l’impennata dei tassi passivi tocca anche i conti correnti, dove per chi va in rosso l’interesse può superare ormai il 18%.

Per chi richiede un prestito personale di 15.000 euro, è bene analizzare i costi cui sarà soggetto. Prendendo per esempio l’offerta di CreditExpressDynamic di Unicredit, essa prevede 75 rate mensili, un taeg del 14,22%, la somma totale netta erogata di 15 mila euro e 21.927 da rimborsare, ben 6.927 euro in più della somma erogata.

C’è poi l’offerta Multiplo di Intesa Sanpaolo, che da 15 mila euro erogati, ne fa rimborsare 20.196 (5.196 euro di differenza, in 72 rate e con un taeg del 10,80%. O ancora, troviamo la proposta Tuttofare di MPS, che per una richiesta di prestito di 15 mila euro, ne prevede 22.405 da rimborsare, in 75 rate, con un taeg del 14,14%.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il