BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Migliori azioni italiane 2012 da comprare se il dollaro sale

Fiat, Pirelli, Saipem, Eni: migliori azioni con fatturato americano



La crisi finanziaria mondiale, che non accenna a diminuire, che ha fortemente colpito l’Italia, ha portato alla caduta libera della moneta unica europea, mettendo in serio pericolo gli equilibri tra i Paesi membri.

Questa situazione sembra andare a totale beneficio delle piccole e grandi multinazionali italiane che producono in Italia ed esportano verso gli Stati Uniti. Si tratta delle società con una significativa presenza in Nord America o la cui valuta è agganciata al dollaro.

Queste condizioni di opportunità riguardano soprattutto realtà energetiche come Eni, Saipem e Saras, i cui contratti di vendita sono espressi in dollari; alcune società di punta del made in Italy come Luxottica e Tod' s, e un colosso dell' elettronica come StMicroelectornics.

Bene anche Fiat e Fiat Industrial, che dopo avere superato ampiamente il 50% del capitale di Chrysler e grazie alla partecipazione in Cnh possono definirsi delle mezze società statunitensi. Il gruppo del Lingotto vanta ormai un fatturato in dollari superiore al 50% che sale al 70% se si considera anche quello espresso in valute agganciate al biglietto verde.

Risultati positivi anche per Pirelli&C balzata del 10%, Campari +5,7%, Pirelli e Goodyear, Lottomatica. Per Mauro Vicini, direttore di Websim.it, “l' attuale debolezza della moneta unica viene ancora percepita dagli investitori come un segnale di sfiducia verso la tenuta dell' eurozona piuttosto che come un’opportunità di ripresa economica”, per cui è sempre meglio andarci ancora molto cauti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il