BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Liberalizzazioni benzina: novità e cambiamenti ufficiali

Cosa cambia per distributori e rifornimenti di benzina: le novità



I gestori degli impianti di distribuzione di carburante potranno liberamente rifornirsi da qualsiasi produttore o rivenditore e dal 30 giugno prossimo, infatti, i contratti di esclusiva tra i gestori e le compagnie petrolifere saranno nulli e i primi potranno approvvigionarsi per la parte eccedente il 50% della fornitura liberamente da qualsiasi produttore o rivenditore.

I distributori avranno poi la possibilità di vendere altri prodotti non oil, come cibi, bevande, tabacchi, giornali. Cade poi il limite per i distributori di benzina self-service al di fuori dei centri abitati.

Le novità liberalizzazioni prevedono anche l'obbligo di segnalazione di prezzi più chiari sui cartelloni prima dei distributori. Si potrà, inoltre, riscattare, la proprietà degli impianti in ogni momento per il gestore, da solo o in cooperative, previo il versamento di un indennizzo che tenga conto, tra l'altro, degli investimenti fatti e degli andamenti del fatturato.

Salta, inoltre, la norma che, nella precedente versione, abbassava il limite delle trivellazioni in mare da 12 a 5 miglia dalle aree protette ed è stato completamente cancellato l'art.22, che liberalizzava sostanzialmente la ricerca di idrocarburi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il