BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge semplificazioni Monti: bollino blu auto, carta identità, patente

Le novità del decreto semplificazioni: cosa prevede



Arriverà venerdì in Consiglio dei ministri il nuovo decreto sulle semplificazioni che, secondo il ministro della Funzione Pubblica, Patroni Griffi, dovrebbe appunto semplificare la vita a cittadini e imprese. I settori interessati sono numerosi, e toccano famiglie e aziende, scuola e università, lavoro, appalti, ambiente, agricoltura, ricerca, agenda digitale.

Per quanto riguarda i diversi documenti personali, innanzitutto il cambio di residenza avverrà in tempo reale e si potrà richiedere anche online ed anche gli atti tra Comuni ed enti viaggeranno solo in modalità telematica, così come le domande per i concorsi pubblici.

Le nuove carte d'identità scadranno sempre nel giorno e mese di nascita e sarà istituito un nuovo bollino blu per il controllo delle auto che non avrà più cadenza annuale, ma ad ogni revisione. Per il rilascio e rinnovo della patente basterà, invece, il certificato del medico e per gli over 80 ad effettuare la visita sarà il singolo medico, non la Commissione. Per quanto riguarda il settore Istruzione, le iscrizioni all'università, dall'anno accademico 2012-2013, saranno possibili solo online.

Un unico portale nazionale, in italiano e inglese, consentirà le immatricolazioni in tutti gli atenei d'Italia e saranno completamente online anche la verbalizzazione degli esami di profitto e di laurea. Per quanto riguarda il mondo delle imprese, esse potranno partecipare a una fase sperimentale di semplificazione, attivando convenzioni con gli uffici pubblici.

Entro fine anno saranno individuate le pratiche da mantenere, razionalizzate alcune procedure, introdotte autocertificazioni in materia ambientale e sarà più semplice assumere stagionali e partecipare agli appalti, grazie alla nuova Banca dati nazionale dei Contratti pubblici.

Infine, pronta anche l'Agenda digitale italiana, che avrà come obiettivo la realizzazione delle infrastrutture tecnologiche e immateriali utili a sostenere la domanda di servizi digitali e rilanciare e-government, cloud computing e la completa digitalizzazione di scuola e università.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il