BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google Privacy: novità e cambiamenti da marzo 2012

Le novità Google in vigore da marzo: cosa prevedono



Google promette novità e maggiori sicurezze per proteggere la privacy dei suoi utenti. La differenza rispetto è che l'utente approverà una politica di privacy unica e comune a tutto l'ecosistema di Big G, e i dati che il motore raccoglie dai propri utenti essere utilizzati da più applicazioni e servizi.

Le nuove norme entreranno in vigore dal primo marzo e semplificheranno e uniformeranno le regole esistenti. In particolare, Mountain View dovrebbe consolidare e raggruppare le circa 60 regole attuali e rendere la politica per la privacy più semplice e più comprensibile.

Grazie a queste semplificazioni, l'utente potrà gestire in maniera più comoda e consapevole i servizi offerti dall'azienda e i propri dati. Le novità di BigG si tradurranno, dunque, in una semplificazione d'uso e in maggiore precisione dei risultati, con i vari servizi, che parleranno tra loro, per esempio, cercando un prodotto su Google, si potranno vedere video relativi a quel prodotto nei consigli di Youtube, mentre siti apparentemente distanti saranno molto più vicini.

La nuova politica di gestione di Google punterà, dunque, anche ad un interscambio di dati e informazioni, strategico soprattutto per le imprese e le aziende che potranno così avere a disposizione un continuo flusso di informazioni importanti per le proprie strategie di marketing.

Google, infatti, mette in correlazione moltissime informazioni su quanto viene ricercato online (Google motore di ricerca), su ciò di cui si parla (Gmail), su quanto guardiamo (YouTube) e sugli utenti con cui andiamo ad interagire (Google Plus). Ma questo lascia ancora un po’ perplessi gli utenti che vedono con qualche dubbio ad continuo scambio di dati tra tutti. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il