BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma lavoro 2012: novità tra Contratto unico,congedo paternità e articolo 18 Fornero-Monti

Il ministro Fornero sulla riforma lavoro: giovedì incontro con le parti sociali



Il governo varerà la riforma del mercato del Lavoro per fine marzo, obiettivo, avverte il ministro Elsa Fornero, da raggiungere con il dialogo con le parti sociali. “La condizione è che i risultati ci siano, che la riforma sia incisiva.

Le parti sociali sono state convocate per giovedì dalla Presidenza del Consiglio, per il secondo round del tavolo sulla riforma dopo la falsa partenza della settimana scorsa. L'articolo 18 non è un tema preminente ma non deve essere un tabù”. Il ministro Fornendo non esclude, dunque, che se ne possa discutere, almeno su alcuni effetti, e spiega di essere sicura del fatto che tra i possibili modi proposti ce ne siano almeno due che il sindacato è disposto a considerare.

Poi pensa a incentivi per le imprese, ma quando ci saranno le risorse: “Per detassare bisogna ridurre ancora la spesa pubblica, un lavoro che è in corso con la spending review”. Per quanto riguarda il capitolo contratti: “L'obiettivo è disincentivare la flessibilità che alimenta il precariato, renderla più costosa”. Altro obiettivo è rendere la stabilizzazione dei posti di lavoro “appetibile anche per i datori di lavoro”.

La Fornero spiega che “Andare ad un contratto unico mi sembra anche eccessivo. Una delle ipotesi è lavorare sull'apprendistato e sperimentare nuove forme contrattuali, anche con accordi con le Regioni. In ogni caso la riforma non toccherà i diritti acquisiti da chi ha già un contratto di lavoro”, garantisce il ministro. Infine, il ministro Fornero, ospite a Otto e mezzo su La7, ha anche aperto alla possibilità del congedo di paternità: “si potrebbe ipotizzare di rendere obbligatorio, almeno per un periodo di tempo, il congedo di paternità, per superare la resistenza a superare un gap soprattutto culturale del paese”.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il