BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot e Btp: cosa comprare mentre lo spread btp-bund scende

I consigli per gli investitori ora che lo spread cala



Il differenziale di rendimento tra titoli di stato tedeschi e titoli italiani continua a scendere e il premier Monti, ieri ospite al Tg 5 delle 20 e negli studi di Matrix, ha annunciato che calerà ancora. Segno di una ripresa dei mercati e forse di una rinnovata fiducia nei confronti delle misure intraprese dall’Italia per salvare la propria economia.

Poco variato in apertura, infatti, lo spread tra Btp e Bund decennali, già ieri sceso sui minimi dallo scorso 7 dicembre. Nei primi scambi della seduta odierna lo spread si attesta a 385 punti base, contro i 386 dell'ultima chiusura. Invariato in apertura il rendimento sul benchmark decennale, al 5,70% della chiusura di ieri.

Ma cosa significa questo andamento per chi decide di investire in Bot e Btp? Sui Btp decennali, i rendimenti restano elevati e i guadagni (potenziali) pure. E’ sui titoli italiani a lungo termine che la tensione è ancora elevata e inserirli in portafoglio comporta un rischio.

Per quanto riguarda le previsioni sul futuro, è impossibile avere certezza di come le cose andranno, tutto dipende da quanto il singolo investitore è propenso al rischio o meno. Per capire andamento e convenienza di BoT e BTp, Il Sole 24 Ore ha condotto un’analisi dedicata ai risparmiatori che vogliono investire, proponendo loro diversi scenari.

Si parte dall’ipotesi di una stabilizzazione della crisi del debito in Eurozona. Significa che il problema del debito greco e quello portoghese, così come le altre situazioni di diffocltà dei Paesi dell’Eurozona, fossero messi in sicurezza, i titoli a lunga scadenza, decennali in primis, ne guadagnerebbero.

Se, invece, la fase di incertezza attuale perdurasse, la forte volatilità continuerebbe a permanere e non si fermerebbe la caccia all’asset sicuro. Ciò renderebbe i rendimenti obbligazionari a medio-lungo termine appetibili, soprattutto sui titoli più rischiosi, come quelli periferici, e in questo caso i bond governativi italiani, in particolare sulle scadenze medio-lunghe, costituirebbero un'ottima occasione d'acquisto. I consigli per chi volesse comprare oggi sono quelli di preferire titoli a media scadenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il