BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ict in Italia: mercato in flessione. Tiene solo il software

Cala il settore Ict in Italia ma le previsioni per il 2012 sono piuttosto ottimistiche



Il mercato dell’Information technology è in flessione in Italia: ad affermarlo il consueto rapporto di Sirmi, che registrano un calo del 3,8% della spesa informatica. Male gli apparati hardware e riesce a tenere solo il comparto software, in crescita dell’1,5%.

Negativo dunque il bilancio di fine anno dell’Information Technology in Italia. Mentre tiene il software, il cui saldo attivo in termini di fatturato (nuove licenze e canoni di manutenzione e aggiornamento sull’installato) risulta essere dell’1,5%, peggio fanno i bilanci dei servizi di sviluppo (-2,1%), management service (-3,5%) e soprattutto hardware (-7,3%), calano anche pc e server del 17%. core business nel software e nelle attività ad esso correlate.

Secondo IDC, il prossimo 2012 registrerà nel settore Itc una lieve crescita dovuta soprattutto alle nuove soluzioni cloud, ai social networking, alle soluzioni mobili e alla diffusione dei Big Data analytics.

Secondo le stime, infatti, la spesa in questi segmenti crescerà del 18%, mentre il mercato It nel suo complesso aumenterà del 6,9% a quota 1,8 trilioni di dollari. Il 2012, inoltre, sarà un anno, sempre secondo Idc, molto importante anche per un altro avento da tempo predetto, ovvero il sorpasso dei dispositivi mobili a danno dei tradizionali pc, sia in termini di volumi che di valore, ed anche le applicazioni mobili cresceranno, toccando quota 85 miliardi di download e generando un fatturato superiore a quello dei mainframe.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il