BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Neve a Roma: scuole chiuse. Previsioni meteo

Gelo al Nord e la neve arriva a Roma: le previsioni



Il maltempo si sposta al centro e dopo aver provocato infinite nevicate in questi giorni sulle regioni del Nord, arriva oggi, venerdì 3 febbraio anche sulla Capitale e sono previste temperature rigide anche per domani, sabato 4, e domenica 5. Mentre Torino, Cuneo, Bologna, Firenze, Trentino, e Milano sono ancora imbiancate, nel capoluogo lombardo questa notte un senza fissa dimora è morto assiderato.

L'uomo è stato trovato ranicchiato sotto una coperta sotto un cespuglio di piazzale Kennedy. Buona parte del Centro-Nord è sotto una morsa di neve e freddo come non si vedeva da anni: temperature al di sotto dello zero quasi ovunque, una ventina di centimetri di neve caduti in centro a Milano, altrettanti a Torino, dove nevica ormai da 6 giorni, e sul resto del Piemonte.

In provincia di Bologna la neve ha superato il mezzo metro e 80 centimetri in quella di Forlì-Cesena. A Bologna l'aeroporto ha riaperto ieri solo formalmente e a fine giornata erano una decina i voli decollati e atterrati. Neve e gelo anche in Liguria, mentre in Sila si sono toccati i -11. La neve ha raggiunto anche la Sardegna, imbiancando Nuoro.

Centinaia le scuole chiuse in decine di province dal Piemonte alla Puglia. Roma compresa, dov’è già scattata l’allerta e il Campidoglio ha deciso di sospendere l'attività didattica per i prossimi giorni. I meteorologi parlano di neve a partire da oggi, sul tardi, in periferia, e poi di una vera nevicata a partire da sabato notte in città.

Sono previsti, infatti, fino a dieci centimetri di neve tra venerdì e temperature in picchiata che la prossima settimana potrebbero raggiungere i 10 gradi sotto lo zero. Le Ferrovie dello Stato hanno attivato il piano-neve per il Lazio mentre scatta anche il piano di emergenza della Protezione civile: oltre 500 volontari sono pronti a intervenire.

Il maltempo ha creato problemi anche a Fiumicino dove dieci voli per Linate sono stati cancellati. Emergenza ghiaccio in Ciociaria, disagi a Fiuggi, Viterbo e Frosinone. Ma scoppia intanto la polemica sulla decisione del sindaco di sospendere le lezioni, perché la decisione sarebbe stata comunicata male.

Le modalità dell'annuncio relativo alla chiusura delle scuole per il rischio neve a Roma hanno creato una enorme confusione tra i genitori e Universinet.it, il portale degli studenti, ha invitato il sindaco Alemanno e i suoi uffici a fare chiarezza su cosa accadrà oggi e domani, sabato, nelle scuole romane.

Le proteste passano, ovviamente, anche da Internet e su Twitter si scatenano gli utenti dopo la decisione del sindaco di di tenere aperte le scuole, ma di interrompere la didattica, causa neve. Sul social network si legge ‘Alemanno non chiude le scuole a Roma, ma blocca la didattica. Evidentemente teme che i gessetti si gelino’, oppure ‘Emergenza neve a Roma: Alemanno, obbligo di catene a bordo per i rapinatori’, scrive sarcasticamente un utente. E Alemanno replica sempre attraverso Twitter, dicendo ‘Noi dobbiamo pensare anche a chi ha dei bambini piccoli e non può lasciarli a casa da soli’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il