BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Gas emergenza con anche rischio di tubature ghiacciate per neve e freddo

Emergenza gas e tubature ghiacciate: Italia in ginocchio per il gelo



L’Italia continua a fare fronte ai disagi causati dalla neve e dal gelo siberiano, che ci accompagneranno almeno fino al fine settimana, molti i paesi, soprattutto dell’Abruzzo e del Molise, rimasti isolati e senza luce e diverse le vittime.

E mentre migliora la situazione a Roma, dove però per venerdì prossimo sono attese nuove nevicate, ciò che preoccupa ora è l’emergenza gas. Ma la Russia rassicura, con la certificazione della Ue che la crisi della forniture metanifere sta rientrando. Paolo Scaroni, numero uno dell'Eni, ha detto che fino a mercoledì (domani) l'Italia andrà avanti in piena sicurezza.

Da Sud l'Algeria pompa il massimo, pompa a pieno ritmo anche la Libia, riconnessa, ma non abbastanza da sostituire gli ammanchi dalla Russia rispetto alla richiesta. Altro problema è lo stop del nuovo rigassificatore di Rovigo a causa del mare grosso e le navi non riescono ad ormeggiare.

Per questo da oggi per ridurre i consumi sono state fatte ripartire le vecchie centrali a olio combustibile. Per ovviare al problema di un’eventuale bassa disponibilità di gas, il primo provvedimento, a tutela di famiglie e abitazioni, è quello di dare il via alle prime procedure rivolte alle utenze industriali interrompibili, quelle che cioè pagano il gas di meno rendendosi appunto disponibili a tagliare se serve).

Il gelo che sta paralizzando l’Italia, oltre all’emergenza gas, ha anche provocato notevoli danni negli impianti idrici sia sulle alture che nel centro della città e sono moltissime le tubature ghiacciatesi e che o non portano più acqua nelle abitazioni o si sono rotte.

Tra le città più colpite da questo problema Genova, Firenze, Milano. Sono 150, solo oggi a Milano, le chiamate per le tubature ghiacciate ai vigili del fuoco. E tante altre chiamate arriveranno in serata.

A Genova a causa della rottura dei tubi per il gelo, in 15 scuole ci sono problemi per l'erogazione di acqua destinata ai servizi igienico-sanitari, mentre in Toscana tra la notte scorsa e la mattinata si sono contate oltre 120 rotture, di cui 40 nella sola Firenze.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il