BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Agenda Digitale 2012: copertura Adsl, Open dati, sviluppo per imprese

Il piano Monti Agenda Digitale



Partono giovedì i lavori della cabina di regia del Governo Monti con il decreto Semplificazioni per rilanciare l'Agenda Digitale italiana. Il governo riparte dalle statistiche secondo cui circa il 40% degli italiani non utilizza Internet perché non ne vede l'utilità.

A questa percentuale si somma un 6% di italiani che ancora risultano del tutto sprovvisti di qualsiasi tipo di connessione. Le priorità del governo non saranno fibra e reti di nuova generazione ma un piano definito open data in quanto prevede la realizzazione di un’amministrazione pubblica trasparente ed efficiente che sfrutti le risorse del cloud computing per la condivisione di dati e risorse e l'adozione di standard aperti e interoperabili.

La nuova strada partirà dalle scuole. A seguire ci saranno sanità e pubbliche amministrazioni. Il ministro Profumo ha illustrato le diverse modalità di finanziamento (a partire dalla Cassa Depositi e Prestiti), con obiettivi diversi per ogni regione e un primo bando da 200 milioni che parte da 8 regioni del Sud. Un ruolo fondamentale dovrà essere svolto poi dai privati, per cui il governo parla di un supporto a tante startup tecnologiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il