BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Grecia fallimento: rischio default c'è ma trattative vicino accordo

Grecia a rischio default: oggi riunione Eurogruppo



Grecia sempre più vicina al default: l'Europa non ha intenzione di aspettare ancora la Grecia, e convoca un Eurogruppo per stasera: dopo giorni di decisioni rinviate ad Atene ed ultimatum lanciati a Bruxelles, il presidente dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker convoca i ministri dell'Economia della zona Euro per domani sera alle 18, sperando che per allora il governo greco sia in grado di annunciare l'intesa con i partiti sulle riforme che l'Europa chiede per sbloccare i nuovi aiuti.

La trattativa non è facile e, viste le prime anticipazioni sulla bozza d'accordo, il motivo è piuttosto chiaro: si prevede un taglio del 20% del salario minimo e riduzione delle pensioni; migliaia di licenziamenti, 15.000 dei quali nel settore pubblico; fusioni del fondi previdenziali; privatizzazioni per 50 miliardi; tagli alla spesa farmaceutica dall'1,9% al 1,5% del Pil.

Dopo lo stop sul nodo pensioni, il segnale che l'accordo è vicino arriva dallo stesso presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, che ha convocato stasera una riunione straordinaria dei ministri delle Finanze dell'area euro.

Nel frattempo, il caso Grecia arriva anchesul tavolo della Bce: l'Eurotower, che ha incontrato i vertici delle grandi banche Ue, potrebbe girare ad Atene i titoli in portafoglio rinunciando ai guadagni. E la Grecia intanto spera che la riunione dell’Europgruppo di questa sera a Bruxelles, prenda una decisione positiva per quanto riguarda il piano di aiuti ad Atene.

Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il