BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Previsioni neve Roma, Lazio, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto oggi 11 febbraio e domenica 12

Previsioni meteo sabato 11 e domenica 12 febbraio: ancora neve sull’Italia



Il tanto atteso Blizzard, vento gelido proveniente dai Balcani, è arrivato ieri in Italia facendo sprofondare di nuovo il Belpaese nella morsa del freddo e della neve. Tanti i paesi, soprattutto di Marche, Abruzzo, Lazio e Molise, isolati da giorni a causa della troppa neve caduta e che rende difficile i collegamenti stradali con queste località, tanti i disagi su strade, autostrade e reti ferroviarie.

Da ieri la neve ha ricominciato a cadere in Emilia Romagna, Abruzzo, Umbria, Veneto, Marche, Calabria, imbiancate anche Milano, Lazio, Roma compresa, dove anche oggi, sabato 11 febbraio scuole e uffici pubblici resteranno chiusi. Chiuse le scuole fino a lunedì anche a Bologna.

Il piano antineve del sindaco Alemanno impiega da ieri circa 900 vigili urbani, oltre 2,000 uomini addebiti alla manutenzione su strada unitamente a dei boscaioli provenienti dal Nord d’Italia. Sulla città di Roma è stata distribuita una tonnellata e mezza di sale per singola zona.

Per la circolazione su strada il sindaco Alemanno ha reso obbligatorio l’uso di catene e invitato i produttori a mostrarsi sensibili con l’emergenza neve che sta colpendo tutt’Italia e in particolare Roma in questi giorni, vendendo le catene per la neve a prezzi maggiormente competitivi.

La situazione si attenuerà solo domani, domenica 2 febbraio, quando le nevicate sulla Capitale saranno sempre più deboli. Sembra, dunque, che l’emergenza maltempo in Italia sia destinata a non finire ancora per i prossimi giorni. Il week end appena iniziato non promette, infatti, nulla di buono: è freddo e neve su tutta l'Italia, dal Nord al Sud. Chiuse alcune linee ferroviarie a carattere locale.

L'Enac continua a monitorare l'evolversi dell'operatività negli aeroporti nazionali in relazione alla nuova situazione meteorologica, in coordinamento continuo con la Protezione Civile. Attivati i Piani Neve in tutti gli aeroporti interessati, o potenzialmente interessati, alla nuova ondata di maltempo.

I metereologi avvertono che freddo intenso e neve non abbandoneranno il nostro Paese fino al 15 febbraio. Intanto il gelo continua anche a fare vittime. A Cagliari un uomo di 44anni, ricoverato in ospedale per una polmonite, è morto per il freddo mercoledì scorso dopo essersi allontanato dal suo letto. Mentre non sembra essere legata al gelo la morte della clochard romena trovata senza vita in una grotta al Trullo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il