BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Articolo 18: novità congelamento per 4 anni da incontro Monti-Camusso. Lavoratori interessati

Incontro Monti-Camusso: smentito accordo su art.18



Il premier Monti abbia incontrato il leader Cgil Susanna Camusso prima del viaggio in Usaper discutere dell’art 18 su cui prevede un congelamento fino a 4 anni. Coinvolti anche i titolari delle partite Iva.

Dopo quasi tre mesi dal suo insediamento a Palazzo Chigi, Mario Monti ha deciso di parlare faccia faccia con il segretario della Cgil, Susanna Camusso, ottenendo un primo compromesso sulle misure che l'esecutivo varerà entro marzo.

Il confronto fra il presidente del Consiglio e il capo della Cgil è stato serrato e si è chiuso con la disponibilità reciproca a chiudere nei tempi stabiliti un'intesa, con una novità, una normativa che sospenda e non cancelli l'articolo 18 per chi esce dal precariato e un’interpretazione meno rigida del principio di giusta causa da parte dei tribunali del lavoro.

Il premier Monti ha spiegato che Palazzo Chigi considera l'intervento sull'articolo 18, e non la sua cancellazione, “un passo decisivo per adeguare l'Italia alle nuove esigenze della globalizzazione e renderla competitiva in una fase critica per la nostra economia. In questo scambio di opinioni allora uno dei punti valutati ha riguardato la sospensione temporanea dell'articolo 18 per alcune categorie di lavoratori.

L'idea è quella di prevedere per chi ha una lunga esperienza di precariato la possibilità di passare alla stabilità accettando una prima fase in cui per tre o quattro anni non è vietato interrompere il rapporto. Un modo per far uscire molti giovani dalla transitorietà lavorativa. Magari associando una convenienza fiscale e previdenziale al datore chestabilizza il dipendente”.

Stesso discorso sarà fatto per le nuove iniziative imprenditoriali. Ma da Palazzo Chigi e dalla Cgil si sono affrettate le smentite sull’incontro tra Monti e la Camusso sull'accordo sull'articolo 18 raggiunto tra governo e sindacati nel corso di un vertice segreto.

Nella nota diffusasi legge che nei giorni scorsi non vi è stato nessun incontro né colloquio tra il Presidente del Consiglio Mario Monti e il segretario generale della Cgil Susanna Camusso. A questa precisazione la Cgil ha fatto seguire su Twitter una nota molto dura nella quale la notizia riportata da Repubblica viene definita "una grave invenzione assolutamente infondata".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il