BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere gli aggiornamenti da Business Online gratis sul tuo indirizzo di posta elettronica.

OK

Cerca

Cerca tra i nostri articoli

OK


Prestiti imprese dalle banche: 2012 sempre più difficile

Sempre meno prestiti da banche a imprese: la situazione


Gli ultimi mesi del 2011 hanno visto calare decisamente i prestiti concessi dalle banche alle imprese e la stessa tendenza sembra continuare in questo inizio 2012. Più in particolare, negli ultimi 3 mesi del 2011 i prestiti erogati dalle banche alle imprese sono diminuiti dell'1,5% e a dicembre addirittura del 2,2%, secondo gli ultimi dati della Cgia di Mestre, secondo cui ci troviamo di fronte ad una vera e propria stretta creditizia.

Sempre dai dati Cgia di Mestre emerge che le insolvenze in capo alle aziende nel 2011 hanno superato gli 80 miliardi di euro (+36% rispetto al 2010). Ciò che costa caro alle imprese sono i tassi di interesse notevolmente aumentati e che sono costati alle imprese 3,7 miliardi di euro.

La stretta è stata dovuta anche all'aumento delle insolvenze in capo alle aziende: nel 2011 hanno superato gli 80 miliardi di euro (+36% rispetto al 2010). Le banche sembrano aver proprio chiuso i rubinetti del credito ed in una fase recessiva, come quella che stiamo vivendo in questo momento, secondo la Cgia di Mestre, “corriamo il rischio che il nostro sistema produttivo, costituito prevalentemente da piccole e piccolissime imprese, collassi”.

Se nel 2011 l'ammontare complessivo dei prestiti erogati alle imprese ha superato i 995 miliardi di euro, facendo segnare una variazione del +3% rispetto l'anno precedente, va comunque sottolineato che è stata inferiore alla crescita dell' inflazione, che l'anno scorso è stata del +3,3%.

La situazione è peggiorata quando lo spread ha iniziato a salire vertiginosamente e così negli ultimi tre mesi dell'anno l'erogazione è diminuita dell'1,5%, e a dicembre la contrazione è stata del - 2,2%.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 13/02/2012 alle ore 07:05