BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iva 2012: no aumento in decreto fiscale Monti

Monti: “E' possibile che a settembre l'Iva non aumenti”



Il premier Mario Monti annuncia che probabilmente a settembre l'Iva non aumenterà: “le clausole di salvaguardia erano dei buchi nei quali si poteva andare a cadere. E una parte della durezza del Salva Italia era dedicata a evitarlo”.

Poi ha proseguito: “So che c’è della preoccupazione nei mercati, me l'hanno detto in America e me lo dicono in Europa, pur avendo apprezzamento per quello che il Governo sta facendo, su cosa succederà dopo e allora sono più cauti nell'investire nei titoli a lungo termine.

È mia convinzione che noi cerchiamo di togliere l'Italia da questa emergenza e forse ci stiamo riuscendo, ma mi sembra che il Paese risponda in modo così maturo e consapevole che, quando tornerà la politica normale, sarà una politica stemperata da quegli eccessi di litigio e prospettiva distruttiva e quindi inviterei gli investitori internazionali a guardare ben al di là dei confini di questo Governo in modo fiducioso.

Se gli italiani andranno avanti con questo senso di responsabilità e con questa maturità, mi permetto di non mettere un limite ad uno spread che può anche arrivare ad una differenza zero, ma questo lo vedranno i miei successori”. Nel decreto fiscale che prevede norme contro l'evasione fiscale, semplificazioni ma anche di correttivi al federalismo municipale con ritocchi alla nuova Imu, non dovrebbero, dunque, più essere inseriti ritocchi all’insù per l’Iva, com’era stato stabilito per settembre.

Ma sembra piuttosto scontato ormai il ritorno del cosiddetto elenco clienti-fornitori, cancellato dal governo Berlusconi, per cui tutte le aziende e i professionisti dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate le fatture emesse o pagate, meccanismo che potrebbe sostituire lo spesometro che attualmente impone di comunicare al fisco gli acquisti oltre i 3.600 euro. Infine, sull’art.18 Monti ha detto: “Nessuno nel governo è a caccia di simboli da usare come trofei per dare dimostrazione che stiamo cambiando l'Italia”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il