BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Liberalizzazioni: taxi, assicurazioni, banche modifiche ok decreto 2012 Monti. Le novità

Nuove intese su taxi, banche e assicurazioni



Taxi, assicurazioni e banche: questi i temi del decreto liberalizzazioni sui quali ci sarebbe un’intesa in commissione. Per quanto riguarda i tassisti, risolutivo è stato l'emendamento presentato dall'ex sindaco di Padova Paolo Giaretta (Pd), che affida ai sindaci le decisioni sulle licenze, che invece il decreto affidava a una Autorità per i trasporti.

Questa però avrà dei poteri di vigilanza, compresa la possibilità di dare indicazioni ai Comuni e se questi ultimi non si adegueranno, il governo può nominare un commissario ad acta.

Si profilano nuove intese anche su assicurazioni e banche. Sul tema delle polizze vita legate ai mutui, si prospetterebbe insieme l’obbligo per le banche erogatrici del mutuo a proporre due polizze diverse al cliente e la possibilità per quest’ultimo di procurarsi autonomamente la polizza.

Per le assicurazioni, sì agli agenti plurimandatari. Verrebbe anche cancellata la norma sulle carrozzerie, prevista nel decreto, in base alla quale il risarcimento è solo del 30% se la riparazione dell'auto viene fatta da un carrozziere non convenzionato.

Intesa in vista anche per la prevista separazione di Snam da Eni: il tetto alla partecipazione potrebbe essere stabilito al 5%, secondo la Direttiva comunitaria, e la norma potrebbe entrare in vigore in sei mesi. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il