BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Telefono personale per lavorare in ufficio: la consumerizzazione IT e impatto sulle aziende

Crescono smartphone e tablet in azienda: i vantaggi



Smartphone e tablet sono sempre più diffusi in azienda, strumenti diventati ormai cruciali per poter lavorare in ogni momento e in ogni dove ci si trovi, fenomeno in crescita dimostrato dalle tante indagini effettuate in materia.

Una di queste, realizzata da Wakefield Research per conto di Avanade, sostiene che nell'88% delle circa 600 aziende campionate in 17 Paesi i dipendenti utilizzano sul posto di lavoro i propri dispositivi tecnologici, per controllare le email, per accedere ai social network, per utilizzare le applicazioni aziendali.

La crescita nell'utilizzo di smartphone e tablet ha generato il cosiddetto BYOD, ovvero Bring Your Own Device, una nuova forma di comportamento tipico dei dipendenti aziendali, che consiste nel  ‘portare con sé il proprio dispositivo’. Secondo Riccardo Ardemagni, amministratore delegato di Siemens Enterprise Communications, “la consumerizzazione è un fenomeno che non si può più fermare e che sta stravolgendo il modo di utilizzare i device e di conseguenza le policy aziendali”.

Ma c’è da sottolineare che spesso lo strumento consumer essendo dell'azienda, dall'azienda viene gestito per quel che riguarda il suo uso, i livelli di sicurezza, gli accessi.

Ardemagni sostiene, inoltre, che debbano essere i Cio e i responsabili It aziendali a dover organizzare la gestione dei device che si collegano alla Rete ovunque e in totale mobilità, per generare tutti i vantaggi, in termini operativi e funzionali, che la consumerizzazione è in grado di garantire.

E se c’è chi pensa che la crescita di smartphone e tablet in azienda significare che i dipendenti utilizzano i dispositivi mobile per navigare sui social network e divertirsi in giro per la rete anche durante l'orario lavorativo, dalla ricerca commissionata da Avanade emergere che l’88% dei dipendenti usa il proprio device e le funzionalità ad esso connesse per scopi professionali, percentuale che sale al 90% prendendo in considerazione la sola Italia.

 
Autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il