BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milleproroghe 2012: novità aeroporti, esodati, precoci, concessioni Anas, vittime amianto

Le ultime novità del Milleproroghe dopo il via libera del Senato



Il governo ha posto la fiducia sul dl Milleproroghe e ha incassato 255 voti favorevoli e 34 voti contrari. Via libera, dunque, del Senato al decreto legge che ora torna alla Camera per la terza e ultima lettura.

Prima di ottenere il via libera, però, dal decreto sono state eliminate le misure approvate dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali ma reputate inammissibili. In particolare si tratta della deroga al patto di stabilità interno per le assunzioni a tempo determinato del personale scolastico da parte degli enti locali e di alcuni interventi relativi alle concessioni autostradali.

Escluse anche le misure per reperire nuove risorse per la manutenzione del duomo di Milano e stop anche all'assunzione di 325 giovani magistrati. Diverse le novità inserite al Senato, a partire da nuovi indennizzi per gli esuli della Libia, anche per il 2012, la cui copertura arriverà da un aumento dell'addizionale Ires per le società petrolifere, da cui sono previste maggiori entrate per 51,6 milioni, agli aeroporti, per cui dovranno essere individuati entro il 31 dicembre di quest'anno gli aeroporti di interesse nazionale, alla proroga di quattro mesi per il passaggio (previsto per il 31 luglio 2012) delle funzioni dall'Anas all'Agenzia per le infrastrutture stradali e autostradali.

Novità anche per quanto riguarda le strutture turistiche che avranno un anno di tempo in più per completare l'adeguamento alle disposizioni in materia di prevenzione di incendi. Il nuovo termine è fissato al 31 dicembre 2013.

Per quanto riguarda il nodo pensioni poi, per gli esodati unica correzione al momento apportata è quella che permette di beneficiare del vecchio sistema pensionistico ai lavoratori che hanno chiuso il rapporto di lavoro con il datore di lavoro entro il 31 dicembre 2011.

Due, invece, le modifiche che interessano i lavoratori precoci (chi ha raggiunto i 42 anni di contributi ma non ha ancora compiuto 62 anni). Nel conteggio degli anni di contributi saranno compresi anche quelli delle madri assenti dal lavoro perchè hanno figli disabili e dei padri con paternità obbligatoria.

La copertura arriverà da un aumento delle accise sui tabacchi, già a partire da quest'anno. Previsti inoltre uno stop al condono dei manifesti elettorali abusivi e alla proroga del condono edilizio in Campania. Via libera, invece, alla proroga delle provvidenze per i lavoratori esposti ad amianto. Vengono così estese anche al 2012 le erogazioni economiche per i benefici previdenziali in favore dei lavoratori esposti all'amianto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il