BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Corruzione e illegalità fenomeni dilaganti in Italia. Rapporto Corte dei Conti

L’Italia dell’evasione e della corruzione: la fotografia della Corte dei Conti



Corruzione e illegalità continuano ad essere fenomeni dilaganti in Italia, anche oggi, quando le misure del governo Monti volte a fermarli sono già entrate in vigore, a partire dalle nuove norme contro l’evasione fiscale che cercano di abbattere uno dei fenomeni cardine dell’illegalità italiana.

La denuncia sul crescente sviluppo di questi fenomeni arriva dal presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, che ha ribadito come “L'illegalità, la corruzione e il malaffare sono fenomeni ancora notevolmente presenti nel paese e le cui dimensioni, presumibilmente, sono di gran lunga superiori a quelle che vengono, spesso faticosamente, alla luce”.

L'elenco spazia dalla corruzione ai comportamenti dannosi nell'attività sanitaria, dall'errata gestione dello smaltimento di rifiuti, all'illecita percezione dei contributi pubblici. Giampaolino pone l'accento anche sulla ‘malamministrazione’, sottolineando che spesso “i fenomeni corruttivi si annidano nei disservizi, nel frazionamento dei contratti per eludere i controlli”.

Ed è sul fronte dell'evasione fiscale che l'Italia presenta tristi primati come il 36% di Iva evasa. La magistratura contabile evidenzia, infatti,  per l'Italia un tax gap superiore al 36%, che risulta di gran lunga il più elevato tra i paesi europei con l'eccezione della Spagna, per la quale lo stesso rapporto supera il 36%.

La Corte dei conti ribadisce pertanto la necessità di impegnarsi nella lotta all'evasione. Assolutamente d’accordo il ministro della giustizia, Paola Severino, secondo cui occorre condurre “una battaglia estremamente seria anche contro il fenomeno della corruzione”, ricordando che in Parlamento si sta discutendo di prevenzione relativamente al ddl anticorruzione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il