BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borse: azioni da comprare e vendere dopo rally Gennaio-Febbraio. Consigli Ubi Pramerica

Gli etf scelte migliori per investire: i consigli



Cala lo spread tra btp italiani e bund tedeschi e le Borse tornano a salire: sembra che il clima finanziaria stia tornando sereno ma ancora non vi è alcuna certezza. Di certo c’è che nei primi mesi di questo 2012, gennaio e febbraio, i listini sono tornati a correre scatenando di nuovo entusiasmo negli investitori.

Chi è più cauto ritiene però che si possa trattare solo di una fase di transizione e che potrebbero di nuovo cadere soprattutto i settori di banche, auto e materie prime, cioè quelle che da inizio anno hanno corso un bel po’. Potrebbe esser dunque il momento di uscire da questi comparti per poi magari ritornarci tra qualche mese.

Bene, invece, per chi volesse comunque investire gli etf strutturati, fondi negoziabili in tempo reale come azioni e che permettono di partecipare inversamente ai movimenti di mercato di riferimento.

Emilio Franco, responsabile degli investimenti di Ubi Pramerica, ha spiegato che “La liquidità concessa alle banche europee ha aiutato il mercato a risollevarsi e diversi settori, come quelli su riportati, sono saliti molto velocemente e sono proprio quelli su cui bisognerebbe essere più cauti”.

Tra i migliori etf da scegliere ci sono iShares Msci Europe, etf che utilizza il metodo fisico per replicare il rendimento dell’indice Msci Europe. Questo vuol dire che il fondo contiene tutti i titoli del benchmark. iShares può effettuare attività di prestito di titoli per generare ricavi aggiuntivi.

Per proteggere il fondo dal rischio, iShares utilizza un collaterale superiore al valore del prestito. I livelli di garanzia variano dal 102,5% al 112% del valore dei titoli in prestito, a seconda delle attività previste dal debitore come garanzia e la liquidità derivante dai dividendi delle azioni sottostanti viene trattenuta nel fondo fino al momento della distribuzione, che avviene su base trimestrale; e Lyxor Etf Msci Europe. Questo Etf invece di tenere i titoli reali come in un Etf fisico, possiede un paniere sostitutivo di titoli che in questo caso è composto da azioni europee.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il