BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero benzinai a Marzo 2012 contro liberalizzazioni. I giorni possibili

Confermato sciopero dei benzinai: al via probabilmente i primi di marzo



E’ stata convocata per il prossimo 29 febbraio la Giunta Nazionale dell’Associazione di categoria dalla Faib, che ha confermato lo sciopero dei dieci giorni già annunciato settimane fa, per discutere delle misure stabilite dal decreto liberalizzazioni.

Probabilmente lo sciopero potrebbe iniziare i primi giorni di marzo o anche la settimana successiva. Si attendono per ora i cambiamenti al dl. Nel frattempo, la benzina alla pompa continua a salire al punto che potrebbe arrivare addirittura a costare la bellezza di 2 euro al litro.

Federconsumatori ha spiegato che le tensioni geopolitiche stanno facendo impennare le quotazioni del petrolio con ricadute negative a carico degli automobilisti.

Sempre la Federconsumatori ha calcolato che, considerando i soli costi diretti, la stangata è pari a ben 408 euro medi per la benzina, e 468 euro per il gasolio a fronte di prezzi sopra la media nazionale in alcune Regioni del Sud a causa proprio di una più aspra tassazione.

E si pensa ai benzinai low cost nei supermercati, ma la decisione di cedere alla grande distribuzione anche sul fronte della distribuzione dei carburanti non è una buona notizia, secondo la Faib Confesercenti della Toscana, che nei prossimi giorni stabilirà modalità e forme di protesta contro la scelta della Regione di privilegiare le esigenze della grande distribuzione.

Il presidente toscano di Faib ha spiegato che “Non è con nuovi punti vendita o con le pompe bianche che si apre una nuova strada per i consumatori, è solo una scorciatoia e un regalo alla grandi strutture commerciali e in particolare ad alcune di esse”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il