Pensioni conto corrente gratis come bancomat e sconti benzina con carta credito in liberalizzazioni

Via libera al conto corrente gratis per i pensionati con assegni inferiori ai 1.500 euro



Via libera al conto corrente (e al prelievo di denaro) gratuito per i pensionati con assegni inferiori ai 1.500 euro, via libera anche all'azzeramento delle commissioni per gli automobilisti che acquistano carburante fino a 100 euro con carta di credito, si alla separazione totale di Snam da Eni, rafforzamento della class action, eliminazione dell'obbligo di avere un conto corrente nella banca dove si sottoscrive un mutuo.

La sottoscrizione di un mutuo, infatti, non sarà più vincolata al possesso di conto corrente. Inoltre, la banca dovrà proporre al cliente almeno due polizze di due compagnie assicurative diverse e l'utente ne potrà sottoscrivere una individuata autonomamente sul mercato.

Queste le ultime misure previste dal decreto liberalizzazioni. Restano da sciogliere ancora i nodi relativi a professioni e farmaci, e al Tribunale delle imprese, per il quale i relatori propongono di salire fino a 20 sedi. Nuovi ritocchi anche per il capitolo delle assicurazioni, a partire da quello che fa salire fino a 5 anni di reclusione la pena per chi commette frodi assicurative.

Sulla questione taxi, il governo fa marcia indietro. La liberalizzazione delle licenze per i taxi non saranno eseguite come previsto dal decreto legge del governo Monti. I Comuni non saranno obbligati ad adeguarsi al parere dell’Autorità la quale però potrà fare ricorso al Tar nel caso in cui ritenga che tale scelta non sia adeguatamente motivata.

Questa soluzione però è stata accolta con perplessità sia da chi ritiene che si tratti di un cedimento alla lobby dei tassisti sia dagli stessi rappresentanti delle auto bianche secondo i quali la categoria offre disponibilità senza ottenere contropartite. Il decreto liberalizzazioni continua, dunque, ad essere un cantiere in cui senza sosta procedono i lavori.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il