BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Redditi politici parlamentari online su Internet dopo ministri Monti: delusione

Redditi online: ancora pochi i parlamentari che li hanno pubblicati



Prima i ministri insieme al premier Mario Monti, poi i super manager e infine i parlamentari: l’operazione trasparenza continua e sul web continuano a finire le dichiarazioni dei redditi dei cosiddetti paperoni di Italia.

Al momento, però, ha aderito all’iniziativa solo il 25% dei parlamentari. La deputata Radicale Rita Bernardini dalle pagine del suo blog ha lanciato un ulteriore appello affinchè tutti i politici aderiscano a quella che dovrebbe essere una norma imposta, e cioè l’obbligo per tutti gli eletti di rendere pubblici i loro redditi. La pubblicazione dei redditi è al momento facoltativa, ma si spera possa diventare obbligatoria per tutti.

La Bernardini chiede tra le altre cose che le dichiarazioni di natura patrimoniale o reddituale presentate dai deputati alla Camera per obbligo di legge sono rese pubbliche a cura della Camera e che possano essere consultate presso gli uffici della Camera da chiunque, anche estraendone copia a proprie spese.

Del resto, la deputata radicale non è nuova a queste battaglie. Fu lei, infatti, a permettere già qualche tempo fa che venissero messe on-line le posizioni patrimoniali degli onorevoli e adesso chiede di più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il