BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dichiarazione dei redditi 2012: Unico e 730. Data presentazione, scadenze e novità

Disponibili i modelli per la dichiarazione dei redditi 2012



Insieme alla scadenza del 28 28 febbraio per poter presentare il modello Cud 2012, che riguarda i datori di lavoro pubblici e privati, ma anche gli enti pensionistici, che certifica ed attesta sia i redditi, sia le ritenute applicate a carico del lavoratore, si avvicinano anche i termini di presentazione delle dichiarazioni dei redditi 2012.

Disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate i modelli Unico e 730 2012. Il nuovo modello 730 2012 quest’anno prevede una serie di novità, a partire dalla nuova casella per la cedolare secca per i contribuenti che già nell'anno 2011 hanno scelto la tassa piatta per gli affitti abitativi del 21% o del 19% sulle locazioni degli immobili a uso abitativo; alla proroga degli incrementi della produttività, con l'imposta sostitutiva del 10%, nel limite di 6mila euro lordi; al contributo di solidarietà per i contribuenti con reddito complessivo superiore a 300mila euro; al differimento di 17 punti percentuali dell'acconto Irpef per il 2011, che poteva essere effettuato nella misura dell'82% in luogo del 99%; al differimento di 17 punti percentuali dell'acconto per la cedolare secca relativa al 2011, che poteva essere effettuato nella misura del 68% in luogo dell'85%; all’eliminazione dell’obbligo di presentare la comunicazione preventiva di inizio dei lavori al Centro operativo di Pescara per fruire della detrazione del 36%; alla proroga della detrazione del 55% per le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico.

Novità inoltre per quanto riguarda la nuova Imu. L’Imu (Imposta Municipale Unica) dal 2012 sostituisce l’imposta comunale sugli immobili (Ici). Nel quadro I si indicano gli importi a credito che si intendono utilizzare o l’ammontare da portare a compensazione con l’F24.

Per calcolare la nuova tassa sulla casa bisognerà partire dall’aliquota di base che è dello 0,76% sulla rendita catastale, con una riduzione allo 0,4% per l’abitazione principale o affittata, ma i Comuni potranno aumentarla fino allo 0,2% in caso di abitazione principale o dello 0,3%. Nel nuovo 730 spunta, infatti, il differimento del versamento di 17 punti percentuali dell'acconto 2011 di Irpef e cedolare secca.

Nel nuovo 730 ci saranno anche le ultime disposizioni sul 5 per mille, che dall'anno prossimo potrà essere destinato anche al finanziamento della tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici. Nel 730 2012 trova spazio anche il contributo di solidarietà previsto dalla manovra, cioè il prelievo del 3% sulla quota di reddito che supera i 300mila euro, con il quadro C che guadagna una sezione dedicata.

Anche per quest’anno è stata confermata doppia scadenza per la presentazione del 730 che dovrà essere effettuata entro il 30 aprile 2012, per chi presenta il 730 al proprio sostituto d’imposta; ed entro il 31 maggio per chi presenta il 730 a un Centro di assistenza fiscale (Caf) o a un professionista abilitato (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali o consulenti del lavoro).

Per quanto riguarda Unico 2012, sono state pubblicate le bozze del modello e particolare attenzione dovranno prestare le società di capitali e gli enti non commerciali alla maggiorazione dell'Ires per i soggetti non operativi, nel quadro RQ, e al trattamento delle perdite fiscali per le società di capitali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il