BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Spread btp-bund più basso dopo liquidità Bce 29 Febbraio: prestiti e mutui al via di nuovo

Nuova iniezione di liquidità dalla Bce: conseguenze



La Bce pronta ad una nuova iniezione di liquidità di 529,53 i miliardi di euro richiesti da oltre 800 banche. Alla precedente asta del 21 dicembre scorso le richieste erano state pari a 489,191 miliardi di euro con la partecipazione di 523 banche.

Anche in questo caso si tratta di prestiti sono concessi a un tasso fisso agevolato dell’1% con scadenza a 36 mesi per garantire liquidità a basso costo. Gli istituti italiani avrebbero chiesto tra i 60 e i 70 miliardi di euro. Questo potrebbe produrre un subitaneo movimento al rialzo dei prezzi dei titoli periferici, spiega un trader, ricordando però come i prezzi dei bond italiani e spagnoli abbiano già incorporato il finanziamento extralungo della Bce.

E la notizia ha provocato anche un cauto ottimismo nei mercati e le borse europee hanno allungato il passo. In lieve calo anche lo spread tra il btp decennale e il bund tedesco: il differenziale tra i due titoli si restringe a 345,5 punti base dopo essere arrivata a 349.

Il rendimento del titolo italiano scende al 5,30%. Questa maxi-asta è riservata agli investitori istuzionali, cioè le banche, ma riguarda da vicino anche i piccoli risparmiatori, perché l'esito di questa iniezione di liquidità può impattare inevitabilmente sull'andamento di BoT, BTp, azioni e valute e sull'andamento degli indici Euribor, i più utilizzati per i mutui a tasso variabile, con il tasso a 3 mesi oggi sceso sotto la soglia dell'1%, che potrebbero, dunque, subire un’impennata.

Ma, secondo la banca d’affari newyorkese Morgan Stanley, il nuovo maxi prestito non impedirà alle banche di tagliare comunque 2.500 miliardi di euro di finanziamenti entro i prossimi 18 mesi e 4.500 euro entro il 2018.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il