Tasse Monti: meno su aziende e cittadini. Aumento su rendite finanziarie e case con imu-catasto

Tasse più leggere sui cittadini e aumento per rendite finanziarie: il piano Monti



Aumentare il prelievo fiscale sulle vere ricchezze possedute invece che andare a colpire lavoro, imprese e famiglie: queste le nuove linee guida del premier Mario Monti per la politica fiscale e la crescita del suo governo.

Per il triennio 2012-2014, sono essenzialmente quattro le priorità dell’esecutivo: consolidare il percorso di risanamento finanziario utilizzando la leva fiscale per rilanciare la crescita; proseguire e rafforzare la lotta all’evasione fiscale e ai paradisi fiscali; procedere ad un riequilibrio impositivo con un intervento sulla tassazione dei redditi finanziari; perseguire un progressivo e graduale spostamento dell’asse del prelievo dalle imposte dirette a quelle indirette.

Nel prossimo triennio cambierà il rapporto con i contribuenti: caleranno le tasse, saranno migliorate le politiche del lavoro e saranno tassate di più le rendite finanziare. L’obiettivo di Monti è, dunque, quello di normalizzare il rapporto degli italiani con l’amministrazione fiscale, e di rilanciare una crescita.

Tutto questo si realizzerà con lo spostamento del carico fiscale dalle imposte dirette a quelle indirette e con interventi sulle rendite finanziarie. Nel giorno in cui la Tax Research London assegna all’Italia la maglia nera nell’Ue per l’economia sommersa (nel 2009 l’evasione fiscale stimata è stata di 180 miliardi di euro), il premier annuncia una stretta sui paradisi fiscali con misure ad hoc e promette di alzare il peso delle tasse sulle rendite finanziarie.

Le maggiori entrate che arriveranno dalla lotta all’evasione andranno ad alleggerire il carico fiscale sui cittadini, a partire dalle fasce più deboli. Ma per il momento, il fondo promesso da Monti è saltato. Ma, assicura il premier “appena ci sarà l’esigenza lo introdurremo”.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il