BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Liberalizzazioni: commissioni bancarie nulle per prestiti e mutui. Dimissioni vertici Abi

I vertici Abi di dimettono: proteste contro le commissioni bancarie



Il decreto liberalizzazioni ha ottenuto la fiducia del Senato con 237 si (225 nel precedente voto di fiducia) e 33 i voti contrari (2 astenuti). Il decreto passa ora all'esame di Montecitorio.

Intanto il comitato di presidenza dell'Abi ha deciso di dimettersi e consegnare il mandato al comitato esecutivo e al consiglio. Ad annunciarlo è stato il presidente Giuseppe Mussari, spiegando che la decisione dipende dalla norma sulle commissioni bancarie non modificata dal maxiemendamento. Mussari spiega che se la norma sarà confermata, allontanerà gli impieghi delle banche straniere in Italia e costringerà a rivedere il sistema del credito a imprese e famiglie.

“Chiediamo che la norma sia riportata alla sua natura originaria. Non possiamo accettare imposizioni di prezzi amministrati”. L'Abi chiede di tornare al disegno originario: eliminazione delle commissioni solo per le banche che non rispettano la trasparenza.

Sulla stessa linea Confindustria: la disposizione inserita nel Dl liberalizzazioni che sancisce la nullità di tutte le commissioni bancarie inciderebbe sul livello dei tassi d'interesse, determinandone un aumento generalizzato.

La norma contestata è quella del divieto di clausole che prevedono commissioni per le linee di credito concesse dalle banche sarà corretto alla Camera con il decreto legge sulle semplificazioni, prevedendo che la nullità delle clausole valga solo per gli istituti che non si saranno adeguati alle norme sulla trasparenza.

Lo ha annunciato il relatore del decreto legge sulle liberalizzazioni, Filippo Bubbico (Pd), spiegando che il Governo non ha voluto cambiare nulla del testo del decreto liberalizzazioni approvato dalla commissione Industria del Senato, ma l’esecutivo vuole trovare una soluzione nel decreto legge sulle semplificazioni all'esame della Camera. In particolare, ha detto Bubbico, “sarà inserita la frase mancante relativa all'applicabilità della norma alle sole banche che non si adeguano alle norme sulla trasparenza”.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il