Commissioni banche su prestiti: ultime notizie. Cambio Decreto liberalizzazioni o semplificazioni

Questione banche: modifiche in dl liberalizzazioni o semplificazioni. Le ipotesi



Le commissioni bancarie non saranno abolite: alla norma introdotta in Senato che stabilisce la nullità di tutte le commissioni bancarie in caso di concessione di linee di credito, si aggiunge che la misura sarà applicata alle banche che non si adeguano alle norme sulla trasparenza ai sensi della delibera del Cicr, adottata ai sensi dell'art. 117/bis del Codice bancario.

Questa la modifica che potrebbe essere apportata nel decreto Liberalizzazioni. L'ipotesi di inserire alla Camera queste poche righe desta qualche perplessità. L'aula di Montecitorio, infatti, concluderà l'esame del provvedimento il 22 marzo e il decreto scade il 24, per cui bisognerebbe chiudere in due giorni la terza lettura in Senato.

Il timore del Governo è che, se alla Camera si apre la porta a questa modifica, i deputati possano poi approfittarne per introdurne altre. Di qui l'ipotesi di inserire l'emendamento in un altro decreto, quello semplificazioni. Se da una parte verrebbe approvato solo qualche giorno dopo il dl liberalizzazioni, dall'altra questa soluzione creerebbe qualche problema nei contratti delle banche.

In più c’è da considerare anche il problema dell'inammissibilità dell'emendamento per estraneità di materia al dl semplificazioni. Altra possibilità per risolvere la questione, e portare i dirigenti Abi a ritirare le loro dimissioni, sarebbe un disegno di legge di iniziativa parlamentare bipartisan, di un solo articolo, appoggiato da tutti i gruppi che sostengono il governo, che avrebbe una corsia preferenziale nei due rami del Parlamento e che potrebbe essere approvato in concomitanza con il dl liberalizzazioni.

Intanto il Consiglio e il Comitato esecutivo dell'Abi nella riunione di mercoledì della prossima settimana potrebbero respingere le dimissioni del comitato di presidenza e del presidente Giuseppe Mussari.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il