BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Novità assicurazioni rc auto in vigore del decreto liberalizzazione Monti 2012. Cosa cambia

Le novità rc auto del dl liberalizzazioni: cosa prevedono e cosa pensano gli italiani



Sconti sulle rc auto per chi decide di installare una scatola nera a bordo, sanzioni più rigide per le frodi assicurative e stop al danno biologico per micro-lesioni, le lesioni di lieve entità derivanti da incidenti automobilistici, non suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno, infatti, dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente ai fini dell'assicurazione Rc auto.

Previste anche maximulte ai professionisti per le clausole vessatorie e stop, inoltre, alla norma sugli sconti del 30% nelle carrozzerie non convenzionate, che prevedeva che le compagnie assicurative potessero offrire un risarcimento ridotto del 30% in caso la riparazione fosse avvenuta in una carrozzeria di fiducia del danneggiato: queste le principali novità previste dal dl liberalizzazioni sulle rc auto, capitolo del quale, però, i cittadini ne sanno ancora poco.

In tanti, inoltre, sono scettici sulla graduale diminuzione del prezzi delle rc auto: per il 56% i costi scenderanno solo se le compagnie non troveranno altri escamotage per rincarare ugualmente i premi, e per il 34% del campione censito, i nuovi interventi non serviranno a nulla.

La novità più gradita è la possibilità di installare una“scatola nera che registri i dati dei sinistri, a fronte di uno sconto sul premio RC auto: il 36% del campione ritiene che porterà i vantaggi maggiori. Segue, con il 28%, l’obbligo per gli assicuratori di presentare più preventivi a chi deve sottoscrivere la polizza, al fine di valutare offerte diverse.

Il 25% del campione intervistato apprezza il punto che prevede di rivolgersi a carrozzerie e meccanici autorizzati dalla compagnia assicuratrice, mentre il cambiamento meno gradito sembra essere l’abolizione del risarcimento per le microlesioni, come il celebre colpo di frusta, se non certificate da personale medico. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il