BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: tassa prima casa. Lista città con aliquota comunale 2012

Imu sulla prima casa: quanto sale con le decisioni dei Comuni



L’Imu sulla prima casa sarà decisamente una stangata per gli italiani: nelle città italiane, infatti, si discute dell’eventuale variazione dell’aliquota base che verrà determinata dai singoli Comuni e  sono già tante le città italiane in cui l’aliquota Imu crescerà, a partire da Torino, dove arriverà al 6 per mille per avere un gettito paragonabile all'ex Ici.

A Torino le aliquote base saliranno al 4 per mille sulla prima casa e al  7,6 per mille sulle seconde e le previsioni indicano un valore dell’Imu di poco superiore ai 250 milioni di euro. In rialzo le aliquote anche a Milano, dove non sarà toccata l’aliquota Imu sulle prime case ma a risentirne fortemente saranno le seconde, gli esercizi commerciali, le imprese, i capannoni, dove si raggiungerà il massimo, cioè al 10,6 per mille, o, nella migliore delle ipotesi, al 9,6 per mille.

Conto salatissimo per la Capitale: l’idea è quella di attestarsi al 5 per mille per le prime abitazioni e si paventa la possibilità che si arrivi anche al 6. Sulle seconde case, invece, si pensa di arrivare al massimale: il numero di quelle abitazioni è molto inferiore e parte del ricavato dalla tassa finisce nelle casse dello Stato. L’aumento di un punto dell’aliquota base dell’Imu vale 150 milioni di euro: aggiungendo il ricavato sulle seconde abitazioni si arriva ai 200 milioni circa.

Non va meglio a Venezia, Bologna, Firenze e Bari, dov’è in arrivo una super tassa dai Comuni, che potrebbe anche far triplicare il costo per i contribuenti. A Bologna, Ferrara, Firenze, Trento, La Spezia, Siena, l’aliquota sulla prima casa potrebbe salire al 4 per mille, al 5 addirittura a Ravenna e Reggio Emilia e al 6 a Parma.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il