BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Comprare azioni: commissioni 2012. Confronto banche

Quanto costa comprare azioni in banca:le commissioni previste



Se il nuovo governo Monti ha imposto nuovi costi per il mantenimento dei propri prodotti finanziari in banca e ne ha introdotti anche di nuovi, salgono al tempo stesso anche i costi di mantenimento e gestione dei conti correnti in banca e sono milioni gli italiani che devono vedersela con una serie di rincari.

Se, per esempio, si decide di pagare una casa affittata con un bonifico dalla propria banca si può pagare fino a 20 euro di commissione, come nel caso di Conto Intesa di Intesa Sanpaolo; fare prelievi all’estero potrebbe costare fino 8,5 in commissioni, come prevede il conto Supergenius di Unicredit; salato anche il conto commissioni per pagare le bollette in banca e in contanti e le commissioni salgono anche per i prelievi bancomat.

Dai fogli informativi dei primi sei istituti di credito, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Ubi, Bpm, Bnl, emerge che l’impatto delle commissioni bancarie sui conti delle famiglie è piuttosto elevato. I costi più alti sono quelli delle carte prepagate e dei bonifici, che costano in media dai 1,66 euro ai 3 euro.

Non va meglio per chi decide di comprare azioni per mille euro, esempio. In questo caso, i titolari del conto Duetto Basic di Ubi Banca dovranno pagare ben 15 euro, si sale a 18,08 euro per i titolari di Flexiconto di Bpm, ai 19, 5 per i titolari di conto Facile di Intesa Sanpaolo e di Costomeno di Mps. Supergenius di Unicredit prevede, invece, il pagamento di 21,5 euro mentre dovranno pagare 22 euro per compare azioni i titolari di contro Revolution di Bnl. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il