BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati Pensioni: decreto 30 Giugno 2012 cosa prevede e cambiamenti possibili

Il ministro Fornero assicura decreto per esodati entro il 30 giugno



Sarà emanato entro il 30 giugno un nuovo decreto del governo pensato ad hoc per gli esodati, coloro che hanno lasciato il lavoro pensando di poter andare in pensione in breve tempo, ma successivamente rimasti sia senza lavoro che senza pensione a causa della riforma previdenziale.

Gli esodati rappresentano, infatti, quella categoria di lavoratori che in cambio del licenziamento volontario avrebbero ricevuto dall’azienda per cui avevano prestato lavoro un incentivo che li avrebbe accompagnati all’erogazione dell’assegno e di vivere dignitosamente fino ad allora.

Poi, la riforma delle pensioni ha cambiato le regole, facendotemere a questi lavoratori di rimanere senza lavoro e senza pensione. Gli esodati chiedono che chi abbia sottoscritto un accordo ufficiale possa accedere al trattamento pensionistico secondo i criteri precedenti, attraverso una deroga.

Saranno esonerati dalla riforma i lavoratori che abbiano chiesto di essere esonerati dal servizio e i lavoratori il cui rapporto di lavoro si sia risolto entro il 31 dicembre 2011 in ragione di accordi individuali o in applicazione di accordi collettivi di incentivo all'esodo.

Secondo quanto reso noto dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero, il numero degli esodati è molto superiore a quello preventivato e di conseguenza “bisogna ritarare le forme di tutela previste dalla normativa e trovare criteri equi per proteggere i più deboli”. Il ministro si dice poi “consapevole della grande ansia personale vissuta da chi ha accettato l'uscita dal lavoro in vista di un traguardo previdenziale non lontano” ma assicura che il 30 giugno sarà emanato un decreto che fisserà le regole per chiedere l'esonero dalla riforma.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il