BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito 2012 Marzo-Aprile: tassi rendimento incominciano a scendere per spread btp-bund

Andamento conti deposito 2012: cosa cambia con spread che cala



C’è chi nel 2011 ha preferito più di ogni altro investimento i conti deposito, prodotti finanziari preferiti da molti italiani, per i buoni rendimenti offerti e perché permettono di vincolare somme di denaro per non troppo tempo, per cui è previsto un taglio della ritenuta fiscale sugli interessi maturati e la tassazione sui rendimenti è scesa a partire da gennaio 2012 dal 27 al 20%.

Anche i conti deposito, però, da ora saranno sottoposti alla nuova tassazione voluta dal premier Monti sui prodotti finanziari. La nuova Manovra prevede, infatti, anche per i conti deposito nuovi bolli e tasse.

Si tratta della cosiddetta mini-patrimoniale estesa anche ai depositi bancari e postali e ai certificati di deposito. L’imposta sarà calcolata sull’ammontare del deposito nel caso dei conti deposito: l'aliquota sarà dell’1 per mille per il 2012, mentre passerà all'1,5 per mille nel 2013.

Inoltre, anche i conti di deposito dal primo gennaio 2012 devono pagare l'imposta di bollo dello 0,10% annuo per il 2012 (minimo 34,20 euro e massimo 1.200) e dello 0,15% dal 2013 (senza alcun tetto massimo). In questo contesto, alcune banche, come Ibl Banca, Banca Mediolanum, CheBanca!, continueranno a farsi carico degli aumenti previsti, ma è bene che il titolare di un conto deposito controlli nelle condizioni del conto se l'imposta di bollo sarà a carico della banca o meno.

Ed è proprio a causa dei nuovi costi che anch’essi comportano che i conti deposito stanno perdendo colpi e calando nella preferenza degli investimenti degli italiani. Infatti, dopo mesi di tassi alti, i conti deposito sembrano aver imboccato la strada del ribasso, anche a causa del calo dello spread tra btp e bund, e le offerte al 5% lordo iniziano a scomparire, come per esempio la proposta Webank, che non ha rinnovato il suo 4,5% ed è passata al 4.

In generale, per scegliere un conto deposito conveniente bisogna innanzitutto guardare al rendimento che oggi offre, ma anche valutare quanto si guadagna a seconda dei vincoli temporali e guardare ai costi non evidenti come il canone o eventuali spese per operazioni allo sportello.

Tra le offerte di questi mesi marzo e aprile 2012 spicca quella di Banca Mediolanum che si alleata con Facebook, offrendo fino al 4,60% di interessi sul suo conto deposito a chi presenta amici, anche attraverso il più popolare dei social network.

La promozione Friends si concluderà il 30 giugno, varrà sia per i vecchi sia per i nuovi titolari di InMediolanum, che guadagneranno un ulteriore 0,20% rispetto al tasso del 4% per ogni amico presentato, fino a un massimo del 4,60%. Tutti gli amici che apriranno il conto riceveranno subito il 4,20% e potranno, a loro volta, coinvolgere altri. Chi arriva a dieci amici presentati, vince un iPhone di ultima generazione.

C’è poi la nuova offerta Unipol: si chiama Deposit@, è il prodotto ideale per i Clienti che desiderano gestire in autonomia la propria liquidità tramite internet potendo contare su rendimenti competitivi, è riservato sia a nuovi clienti sia a vecchi clienti che che apportano nuova liquidità.

Dopo avere attivato Deposit@ il cliente può vincolare le somme depositate attraverso il servizio di Internet Banking Deposit@ e accedere ai seguenti tassi annui lordi: 4,25% per vincoli a 360 giorni, 3,75% per vincoli a 180 giorni, 3,50% per vincoli a 90 giorni. L’offerta è valida fino al 30 aprile 2012., per un importo minimo per vincolo di 10.000 euro. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il