BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot, Cct e btp a scadenza lunga: conviene comprare se btp-bund continua a scendere

Bot e Btp a scadenze medio lunghe: i consigli per investire meglio



Con lo spread tra btp e bund che continua a scendere, le Borse che tornano a salire, nonostante momenti altalenanti del mercato e la fiducia tornata tra gli investitori, è bene tornare appunto ad investire.

Chi ha intenzione di acquistare bot è il caso lo faccia ora, che lo spread fra btp e bund continua a scendere e la strategia giusta da attuare sarebbe quella di effettuare altri acquisti se si pensa che il processo di normalizzazione sui titoli di Stato non sia ancora concluso e che le obbligazioni italiane abbiano ancora quotazioni compresse nonostante la rincorsa degli ultimi mesi.

Il calo dello spread incide notevolmente sul rendimento dei Btp, perché in termini economici si traduce in un risparmio, per l’Italia, di 55 miliardi in tre anni, grazie ai minori interessi e al recupero del 2,7% del Pil. I rendimenti dei titoli italiani sono, dunque, di nuovo aumentati e, secondo alcuni esperti, potrebbe essere il momento migliore per sottoscrivere i titoli che il Tesoro offre, in particolare per le scadenze medio lunghe.

Meglio preferire titoli a cedola fissa con durata molto lunga, perché si ipotizza che il tasso di inflazione si mantenga su valori molto bassi. Particolare interesse suscitano in questo momento anche il Cct tradizionale (legato ai Bot, non all’Euribor) con scadenza dicembre 2014, il cui flusso cedolare si mantiene elevato fino al primo giugno prossimo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il