BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cina: colpo di Stato Marzo 2012 sventato. Borse in calo e paura economia per questo motivo

Sventato golpe in Cina. C’è chi smentisce la notizia



Dopo le notizie politiche provenienti dalla Cina circa le tensioni scatenate per Bo Xilai, 62 anni, l'ex segretario politico di Chongqing destituito il 15 marzo dai vertici del partito comunista perchè cercava di bloccare un'indagine penale a carico della sua famiglia, situazione che ha fatto pronosticare un forte scontro politico sul futuro di Bo Xilai tra il premier Wen Jiabao e altri membri del Politburo ristretto, il gruppo dei nove al vertice della politica cinese, dall’Oriente arrivano ora voci di un colpo di Stato sventato solo perché bloccato sul nascere dal presidente Hu Jintao e dal premier Wen Jiabao.

C'è però che smentisce il tentativo di colpo di stato, come l'inviato del Financial Times che lunedì scorso non ‘ha visto nulla’ nel compound dove ci sarebbe stato lo scontro a fuoco.

Mente del piano sovversivo sarebbe stato proprio il Bo Xilai destituito per il coinvolgimento dei suoi familiari in un'inchiesta di corruzione di cui però non si sanno nè i capi di imputazione nè i nomi degli imputati.

Sulla scia di quanto sta accadendo in Cina, le Borse sono scese e gli spread aumentati in questi ultimi 3 giorni. La paura secondo alcuni analisti era il colpo di stato in Cina di cui poco si è parlato, anche sui giornali, per le probabili forti ripercussioni sul mercato che una situazione del genere avrebbe potuto scatenare.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il