BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto: come funziona mediazione in caso di lite. Novità

Come funziona la mediazione civile




E’ entrata in vigore la fase due della mediazione civile, sistema, seppur molto controverso e dibattuto, pensato per trovare rapidamente un accordo tra le parti protagonisti di liti evitando le lungaggini dei tribunali.

La mediazione civile è diventata obbligatoria anche per le controversie che riguardano gli incidenti stradali e le assicurazioni rc auto, oltre che per le liti condominiali. Il meccanismo prevede il deposito di un’istanza presso un ente certificato (Camere di commercio, Ordini professionali o enti privati riconosciuti dal ministero della Giustizia).

Il mediatore avrà quindici giorni di tempo per convocare le parti. Nel caso in cui la controparte dovesse rifiutare la convocazione, dovrà poi esporre al giudice in tribunale le motivazioni del rifiuto. Qualora il rifiuto si rivelasse infondato, si incorre in sanzioni certe (vedi tabella).

La durata massima della trattativa è di 4 mesi e nel caso di mancato accordo il mediatore può avanzare una propria proposta che poi sarà valutata dal giudice nel caso in cui la causa dovesse proseguire in tribunale. Nel caso di accordo, l’intesa viene omologata da un giudice e diventa esecutiva.

Sulla mediazione gli avvocati sono pronti e disponibili a sviluppare e diffondere, in tutte le sedi possibili, anche nelle Scuole Forensi degli Ordini, la mediazione facoltativa e la conciliazione quali rimedi alternativi al processo ed alla sentenza, con un approccio tecnico e culturale indispensabile che non può passare attraverso l’imposizione legislativa.

I costi della mediazione prevedono un tetto massimo alle indennità per lo svolgimento degli incontri di mediazione nei settori in cui il tentativo è condizione di procedibilità come, tra gli altri, Rc auto e condominio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il