BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi pensioni 2012 superati da polizze assicurative individuali

Le polizze preferite ai fondi pensione: situazione e ultimi dati



Le polizze assicurative stanno per sorpassare i fondi pensioni: se è vero che ora più che mai è consigliato stipulare i fondi pensione per realizzare la previdenza complementare, aggiuntiva rispetto a quella erogata dagli enti pensionistici obbligatori, grazie al quale il lavoratore investe risparmi durante la vita lavorativa, per avere prestazioni pensionistiche aggiuntive rispetto a quelle erogate dagli enti previdenziali obbligatori una volta terminata la vita lavorativa, è anche vero che ad oggi le polizze stanno tornando ad essere strumenti preferiti.

Secondo gli ultimi dati statistici pubblicati dalla Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Covip), infatti, da dicembre 2010 a dicembre 2011, il numero di aderenti ai fondi pensione di categoria è rimasto stabile a quota 2 milioni (con un lieve calo dello -0,8%).

Di questi, i lavoratori dipendenti del settore privato costituiscono la gran parte degli iscritti (1,8 milioni). Nello stesso periodo, invece, gli aderenti ai piani individuali pensionistici (Pip) sono aumentati da 1,1 a 1,4 milioni, con una crescita del 25% e se questo trend dovesse continuare, tra il 2012 e il 2013 potrebbe verificarsi il sorpasso dei piani individuali pensionistici rispetto ai fondi pensione negoziali.

Secondo Roberto Casanova, partner di Iama Consultino, “Per anni l'offerta del mercato assicurativo si è orientata per offrire tassi allettanti. In seguito alla crisi del debito sovrano europeo, è iniziato un ritorno delle polizze al loro ruolo originario. Le assicurazioni non sono più soltanto prodotti di investimento ma strumenti di copertura dei rischi”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il