BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Marzo 2012 più basse per tasse e addizionali irpef

Pensionati alle strette per le tasse: i conti



Pensioni e buste paga più leggere in questo mese di marzo 2012 a causa delle addizionali regionali: sono, infatti, scattate in tutte le regioni e in 300 Comuni i rincari delle addizionali Irpef, sbloccata dal governo anche l'Irap locale oltre a tributi minori e sono pronti, inoltre, altri rincari per i rifiuti e tra tre mesi si paga la prima rata dell'Imu.

La data fatidica del suo debutto è fissata per il 16 giugno, quando bisognerà versare la prima rata, una stangata che porterà nelle casse dello Stato 11,5 miliardi. L'aliquota ordinaria è stata fissata al 4 per mille e i Comuni potranno aumentare o diminuire l'aliquota del 2 per mille.

La tassa sarà mitigata da una detrazione di 200 euro, aumentabile di 50 euro per ciascun figlio a carico under 26 fino ad un massimo di 400 euro. Più pesante sarà l’Imu per le seconde case. Per quanto riguarda le altre voci che rendono più leggere le buste paga e le pensioni di marzo, ci sono le addizionali regionali, che tutti i contribuenti italiani, da Nord a Sud, di tutte le Regioni, dovranno pagare, dal conguaglio 2011 dell'aumento dell'addizionale regionale Irpef deciso con il decreto Salva Italia del governo Monti.

L'aumento è pari allo 0,33% dell'aliquota base (cioè quella che non è nella discrezionalità delle Regioni) e porta l'aliquota dallo 0,9 all'1,23%. Ci sono poi le addizionali comunali dell'Irpef, il cui ammontare sarà stabilito da ogni singolo Comune.

Ad essere salvaguardati saranno solo i pensionati e i dipendenti con i redditi più bassi, che hanno redditi talmente bassi non dover pagare nemmeno l'Irpef principale. In particolare non dovranno alcuna addizionale i pensionati fino a 75 anni che guadagnano fino a 7.535 euro l'anno e quelli oltre 75 anni che guadagnano fino a 7.785 euro. I lavoratori, invece, saranno esenti fino a 8.030 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il