BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quinto conto energia: incentivi e finanziamenti mirati. Le novità

Cosa prevede il quinto conto energia: nuovi tetti



Il quarto conto energia, in vigore da appena un anno, sarà presto sostituito già dal prossimo maggio, da un quinto conto energia che taglierà drasticamente i sussidi al fotovoltaico, più che dimezzandoli.

Il nuovo conto energia prevede un tetto di spesa attorno ai 500 milioni di euro l'anno, con un registro obbligatorio per tutti gli impianti con potenza superiore ai 3 chilowatt, quindi anche per quelli decisamente piccoli, con una rigorosa graduatoria tra le tipologie di impianto, privilegiando quelli che contribuiranno al recupero di spazi da risanare o saranno meno invasivi per il territorio, o che facciano leva sulle tecnologie più innovative ed efficienti che possano garantire una spinta allo sviluppo tecnologico una buona redditività anche con incentivi decisamente tagliati rispetto agli attuali.

Questi per lo meno ora i criteri di base del nuovo sistema in discussione. Ciò che ci si chiede è cosa accadrà quando verrà raggiunto il limite di spesa. Intanto, il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ha detto che il quinto conto energia darà la priorità al fotovoltaico destinato all'autoconsumo civile e industriale. Nonostante il ridimensionamento degli incentivi, anche il solare va bene.

Dal rapporto Clean energy trends 2012 della società specializzata Clean Edge emerge che il fatturato mondiale delle tre principali fonti rinnovabili, fotovoltaico, eolico e biocarburanti, è salito del 31% nel 2011 rispetto al 2010, fino a 246 miliardi di dollari. In dettaglio, il mercato fotovoltaico è salito dai 71,2 miliardi di dollari del 2010 ai 91,6 miliardi nel 2011 (+28,6%), con installazioni aumentate del 69%, fino 26 gigawatt complessivi.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il