BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma legge elettorale: novità e cambiamenti. C'è accordo così come taglio parlamentari

Accordo su nuova legge elettorale: cosa prevede



E’ stato raggiunto l’accordo sulla riforma della legge elettorale e il capo dello Stato Giorgio Napolitano ha espresso “il suo vivo apprezzamento per l'impegno manifestato dal Pdl, dal Pd e dal Terzo Polo a collaborare per avviare senza indugio, incardinandole parallelamente, un insieme di modifiche della Costituzione e la revisione della legge elettorale”.

Al vertice hanno preso parte i leader di Pdl, Pd e Udc Angelino Alfano, Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini. L'accordo sulla revisione della Costituzione prevede: la riduzione del numero dei parlamentari, la revisione dell'età per l'elettorato attivo e passivo, il rafforzamento dell'esecutivo e dei poteri del premier in Parlamento, l'avvio del superamento del bicameralismo perfetto.

Per quanto riguarda la revisione della legge elettorale l'intesa prevede: la restituzione ai cittadini del potere di scelta dei parlamentari, un sistema non più fondato sull'obbligo di coalizione, l'indicazione del candidato premier, una soglia di sbarramento e il diritto di tribuna.

Al termine del vertice, il leader del Pd Bersani ha dichiarato: “Se ci si mette al lavoro seriamente c’è il tempo per cambiare la legge elettorale e anche per qualche riforma costituzionale, ma bisogna cominciare con un percorso condiviso”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il