BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Cerca



Ducati: mentre Valentino lavora sulla moto, Mercedes e Audi trattano acquisto

Continuano le trattative per l’acquisto di Ducati: Audi la favorita


Ad una settimana dall'inizio ufficiale della stagione 2012 (primo GP il giorno di Pasqua, 8 aprile, in Qatar), Valentino Rossi è tornato a parlare dei test di Jerez della scorsa settimana e delle sue prestazioni.

La sua Ducati ha avuto molti problemi di assetto nel corso dei test di Sepang in Malesia, soprattutto in entrata in curva ma ora Valentino dice: “I test sono andati abbastanza bene: la moto è come una neonata, sappiamo che c'è ancora molto da lavorare”.

Valentino sa che la Ducati non è perfetta, che il gap da colmare con i suoi rivali c'è ancora ma, dice, “Ora come ora siamo contenti di essere sesti, speriamo di migliorare nel corso dell'anno. Per ora Stoner, Lorenzo e Pedrosa vanno più forte di tutti, noi dobbiamo migliorare”.

Intanto le tedesche Mercedes e Audi continuano a trattare per l’acquisto di casa Ducati. Andrea Bonomi non ha ancora deciso quale sarà il futuro della Ducati ma la scelta sembra vicina. Il piano è sempre quello di trovare un partner a cui cedere il controllo del gruppo di Borgo Panigale e non vendere.

Al momento favorita è Audi, con cui Bonomi avrebbe avviato una trattativa che dovrà tradursi in un’offerta vincolante entro metà aprile. Ma è anche vero che tra Ducati e Amg, il marchio sportivo del gruppo tedesco proprietario della Mercedes, c’è già una partnership nel marketing.

E, quando Investindustrial ha confermato di aver avviato la ricerca di un partner per le rosse di Borgo Panigale, gli addetti ai lavori hanno subito pensato alla casa di Stoccarda. Audi, però, è stata più veloce e da tempo girava attorno a Ducati.

La scelta, insomma, non è facile, anche se Bonomi vorrebbe continuare a dare un contributo allo sviluppo di Ducati e alla crescita sui mercati internazionali, non uscire completamente di scena e la proposta di Audi offrirebbe questa possibilità. 




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 02/04/2012 alle ore 06:59