BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spesometro: regole da seguire per dichiarazione dei redditi 2011-2012

Le novità dello spesometro 2012: cosa prevedono



La comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all'anno 2011 deve essere effettuata entro il 30 aprile 2012 utilizzando il software di trasmissione reso disponibile gratuitamente dall'Agenzia.

Per rendere più agevole l'imminente invio, in previsione dell'entrata in vigore del nuovo adempimento previsto dall'art. 2, comma 6, del decreto legge n. 16 del 2012 (nuovo spesometro), il software di trasmissione è stato opportunamente modificato consentendo l'invio di operazioni di importo inferiore alla soglia stabilita.

Il documento è pubblicato sul sito www.agenziaentrate.gov.it. Restano fuori della comunicazione le operazioni oggetto di segnalazione all'Anagrafe tributaria e le operazioni sottese ai rapporti finanziari, comunicate ai fini delle indagini in materia di imposte sui redditi e di Iva. Escluse anche le operazioni finanziarie esenti da Iva, le operazioni di coassicurazione e di riassicurazione e le operazioni di tipo finanziario effettuate tra compagnie di assicurazione.

In particolare, ricorda l’Agenzia nel documento pubblicato sul sito Internet delle Entrate, il provvedimento 22 dicembre 2010 stabilisce l'esclusione, dalla comunicazione di quelle operazioni che hanno costituito oggetto di segnalazione all'anagrafe tributaria.

Escluse dallo spesometro anche le operazioni relative a rapporti tra operatori finanziari con finalità di mero regolamento contabile (si tratta di operazioni non rilevanti per il monitoraggio delle situazioni a rischio di evasione) e i rapporti e le operazioni di tipo finanziario effettuate tra compagnie di assicurazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il