BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni High Yield: previsioni rendimenti positivi nel 2012

Andamento comparto high yield: l’opinione dei gestori



I mercati continuano a risentire degli effetti decisamente negativi della crisi finanziaria. Secondo James Tomlins, gestore del fondo M&G European High Yield Bond, le banche centrali manterranno i tassi d'interesse a bassi livelli cercando di arginare la disoccupazione e incentivare la crescita economica e questo spingerà a prediligere l'investimento nel comparto high-yield. 

L’aumento dell’avversione al rischio derivante dalla crisi del debito dell’eurozona ha generato attraenti opportunità di investimento tra le obbligazioni high-yield dell’area euro. Il mercato europeo dei titoli ad alto rendimento è stato caratterizzato dal simultaneo allargamento degli spread sui titoli di stato e sulle obbligazioni high-yield, e dall’elevata volatilità dei mercati azionari.

Secondo Tomlins, il comparto high yield ha sovraperformato rispetto ai principali mercati azionari occidentali negli ultimi 14 anni e la maggior parte di questa sovraperformance è stata registrata nell'era post Lehman Brothers, con un picco nel 2009 e 2010, quando i rendimenti azionari scendevano inesorabili.

E’ sempre Tomlins a spiegare che “La domanda da parte degli investitori di obbligazioni high yield è principalmente determinata dal ventaglio di opportunità di generazione di reddito. Dato il contesto di rendimenti reali negativi dei titoli di Stato e dei tassi d'interesse sulla liquidità, gli investitori considerano asset più rischiosi per soddisfare le proprie necessità di rendimento”.

Ma gli investitori high-yield devono adottare un approccio selettivo in termini di settori e aree geografiche. Se il quadro generale è quello che dipinge un panorama d'investimento con tassi d'interesse modesti, un'inflazione moderata e una crescita economica anemica, contesto in cui gli investitori cercano di individuare rendimenti reali positivi, le obbligazioni offrono buone fonti di reddito. E, in quanto asset class con un profilo appetibile di rischio/rendimento, l'high yield trarrà sicuramente vantaggio dall'interesse mostrato per i titoli a rendimento più elevato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il