BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2012: possibile rateizzazione e modello da compilare

Modello F24 per pagare l'imposta municipale sugli immobili: come fare



Sono diverse le novità che negli ultimi giorni sono emerse ancora riguardo la nuova tassa sulla casa Imu. Innanzitutto si parte dalla certezza che per l'acconto di giugno si pagherà con le aliquote di base e la detrazione già fissata per la prima abitazione.

Per il 2012, cioè è previsto il pagamento della prima rata dell'imposta municipale senza applicazione di sanzioni ed interessi, in misura pari al 50% dell'importo ottenuto applicando le aliquote di base e la detrazione previste.

Per calcolare l'importo della tassa, bisognerà moltiplicare per 160 la rendita catastale (rivalutata del 5%), applicare l'aliquota di base (il 4 per mille sulla prima casa, il 7,6 per mille su tutti gli altri immobili, e non quella eventualmente già deliberata dai pochi Comuni che l'hanno decisa), togliere le detrazioni forfettarie, che sono pari a 200 euro più 50 euro per ogni figlio a carico di età fino a 26 anni, e pagare la metà di quest'importo.

La seconda rata dovrà essere versata a dicembre calcolando anche le diverse aliquote applicate dai diversi Comuni. L’aliquota di riferimento è pari allo 0,4% per la prima casa, da applicarsi sulla rendita catastale originaria rivalutata del 5% e moltiplicata per 160; mentre l’aliquota standard per gli altri immobili è dello 0,76% calcolato senza nessuna ulteriore detrazione e su una base imponibile che si ottiene per le case e i box effettuando lo stesso calcolo indicato sopra per le abitazioni principali; per i negozi aumentando la rendita del 5% e moltiplicando il risultato per 55; per gli uffici e gli studi professionali aumentando la rendita del 5% e moltiplicando il risultato per 80.

Il Parlamento intanto è a lavoro per una possibile rateizzazione in due o in tre tranche dell’acconto del pagamento dell’imposta municipale unica sulla prima casa: un tentativo per cercare di rendere più leggero il peso del pagamento dell’imposta per i contribuenti italiani, che dovranno sborsare cifre a volte importanti per le loro case.

Stando a quanto annunciato, la rateizzazione dovrebbe essere gratuita, senza maggiorazioni in capo al contribuente. Ma il Parlamento sta lavorando anche alle agevolazioni per gli anziani delle case di riposo che devono pagare sulla casa l’aliquota maggiormente alta, come se fosse una seconda abitazione e ad altri benefit per i titolari di case affittate a canone concordato.

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che l’Imu si pagherà con l’F24. I modelli F24 e F24 Accise sono stati aggiornati, sostituendo la dicitura Ici con Imu e sono stati istituiti i codici necessari per il versamento dell’imposta, inclusi gli interessi e le sanzioni in caso di ravvedimento.

A partire dal 18 aprile saranno, infatti, attivi i codici tributo da indicare per il pagamento della prima o unica rata Imu del 2012, in scadenza il 18 giugno 2012, in quanto il 16 giugno, di scadenza, è sabato e il 17 è domenica. Il vecchio modello F24 potrà essere comunque utilizzato fino al 31 maggio 2013. In questo caso, l’indicazione per il pagamento dell’Imu troverà spazio nell’apposita sezione ‘Ici e altri tributi locali’. Il nuovo modello F24 è disponibile anche in versione cartacea presso banche, Poste e agenti della riscossione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il