BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Imu 2012 nuovi coefficienti

Stabiliti i coefficienti da applicare per l'anno 2012: quali sono


Sono stati stabiliti i coefficienti da applicare per l'anno 2012 per la determinazione dell'Imu per i fabbricati classificabili nel gruppo D, appartenenti ad imprese e sforniti di rendita catastale.

E' stato, infatti, emanato il primo decreto in materia di Imu, pubblicato sulla gazzetta ufficiale 85 dell'11 aprile 2012, con il quale sono stati approvati i coefficienti necessari per la determinazione dell'Imu per gli immobili che non sono iscritti in catasto; sono classificabili nel gruppo D; appartengono ad imprese; sono distintamente contabilizzati; sono sforniti di rendita catastale.

Non ci saranno particolari novità per questi fabbricati circa la determinazione della base imponibile che rimane immutata, per cui resta la stessa dell'Ici. Inoltre, l'Agenzia delle Entrate ha comunicato le modalità di versamento dell'Imu, attraverso l’uso del modello F24.

I modelli telematici sono stati aggiornati, sostituendo la dicitura ‘Ici’ con ‘Imu’ e sono stati anche istituiti i codici necessari per il versamento dell'imposta, inclusi gli interessi e le sanzioni in caso di ravvedimento. Il vecchio modello cartaceo potrà essere comunque utilizzato fino al 31 maggio 2013, avverte in una nota l'Agenzia delle Entrate, per cu l'obbligo di utilizzo del nuovo modello cartaceo, approvato oggi, scatterà il 1 giugno 2013.

Il nuovo modello F24 è disponibile, in versione cartacea presso banche, Poste e agenti della riscossione, mentre in formato elettronico è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate. I codici tributo, necessari per il versamento dell'Imu, saranno, infine, attivi dal 18 aprile




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 13/04/2012 alle ore 07:12