BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: manifestazione contro proposta e statistiche Fornero governo Monti

In migliaia alla manifestazione contro la riforma delle pensioni



‘Basta promesse per chi è rimasto senza lavoro, reddito e pensione’: questo lo striscione che apriva il corteo della manifestazione di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, tenutasi a Roma, a sostegno dei lavoratori esodati e contro la riforma della previdenza. Lavoratori, pensionati ed esodati hanno affollato la Capitale per ‘manifestare’ i propri diritti.

“Se non fosse che è un problema importante e tragico direi che il governo fa un gioco di prestigio perché alla fine della lunga indagine abbiamo lo stesso numero del Milleproroghe”, ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, sul numero degli esodati calcolati dal ministero del Lavoro in 65.000 persone.

“La decisione del governo di dire che il problema non c’è non mi pare una buona premessa. Se il governo confermasse nei prossimi giorni che gli esodati sono 65.000 allora non resta altro che chiedere le dimissioni del presidente dell'Inps. O il governo troverà una soluzione previdenziale per tutte le categorie degli esodati o i sindacati proseguiranno la mobilitazione. I conti non tornano proprio e la scelta del governo ci sembra la scelta di chi non vuole ammettere che ha sbagliato”.

I lavoratori che rischiano con la riforma delle pensioni di restare senza lavoro e senza pensione sono molti di più dei 130 mila annunciati giorni fa dall'Inps e dei 65 mila che saranno salvaguardati secondo il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella: “Il governo non scherzi e cerchi le risorse per mandare tutti questi lavoratori in pensione con le vecchie regole”.

Critica anche la Cisl nei confronti del governo sulla questione degli esodati perché “non è nè responsabile nè rispettoso di queste persone”, secondo il segretario nazionale Cisl Raffaele Bonanni a margine della manifestazione contro la riforma delle pensioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il