BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iri: come funziona la nuova tassa sulle imprese

Arriva l'Iri, nuova tassa per le aziende



Imu in tre rate, salta il Fondo per gli sgravi fiscali, si alla riforma del catasto che sarà attuata in collaborazione con i Comuni e l'agenzia del Territorio, con l'obiettivo di attribuire a ciascuna unità immobiliare il relativo valore patrimoniale e la rendita: queste le novità previste dal decreto fiscale approvate ieri sera. Altra novità in arrivo riguarda i redditi delle imprese è l’Iri, l'imposta unica sul reddito imprenditoriale.

Questa rappresenta una delle rivoluzioni previste dalla delega fiscale messa a punto dal sottosegretario all' Economia Vieri Ceriani, c’è dunque la scomparsa dell' Ires, imposta sul reddito delle società introdotta nel 2003 al posto dell' Irpeg, e la sostituzione con l' Iri.

Con questa modifica il legislatore separa la tassazione dell' impresa da quella dell' imprenditore o del professionista per arrivare a determinare una unica tassa per tutto il mondo delle imprese svincolata dalla forma giuridica scelta: individuale, società di persone o di capitali.

L’Iri prevede che la tassazione dei redditi prodotti dalle imprese commerciali e dai lavoratori autonomi venga assoggettata ad un'unica imposta. Si stabilisce la deducibilità dalla base imponibile di questa imposta dalle somme prelevate dall'imprenditore, dal professionista o dai soci come remunerazione.

Per i contribuenti di minori dimensioni si prevede la possibilità di introdurre il pagamento a forfait di un'unica imposta in sostituzione di quelle dovute. Salta, inoltre, la soppressione dell'Irap prevista dalla vecchia delega. Le grandi aziende che introdurranno sistemi di controllo e di gestione del rischio fiscale avranno la possibilità di accedere a incentivi in termini di minori adempimenti, riduzione delle sanzioni e minori accertamenti.

Si razionalizzano, inoltre, l'Iva e le altre imposte indirette come quelle di registro, di bollo, ipotecarie e catastali, sulle concessioni governative, sulle assicurazioni e sugli intrattenimenti, con l'obiettivo di semplificare gli adempimenti e razionalizzare le aliquote.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il